Tutela delle lavoratrici madri

Tutela delle lavoratrici madri

La gravidanza è uno dei tanti aspetti della vita quotidiana. In queste pagine impariamo a conoscere la gravidanza, il puerperio e l'allattamento nelle attività lavorative.

La gravidanza non è una malattia ma un aspetto della vita quotidiana.

La gravidanza non è una malattia, ma piuttosto un aspetto della vita quotidiana: tuttavia alcune condizioni, suscettibili di essere considerate accettabili in situazioni normali, possono non esserlo nel periodo della gravidanza del puerperio e dell'allattamento.

Molte attività lavorative possono costituire per la Lavoratrice in gravidanza/puerperio/allattamento una condizione di rischio per la sua salute o per quella del bambino.

Per tale motivo il Legislatore ha emanato specifiche norme preventive a tutela delle Lavoratrici madri. In generale, per tutte queste è previsto il divieto di adibirle al lavoro nei due mesi antecedenti e nei tre successivi al parto (congedo di maternità). In particolari condizioni, è facoltà della Lavoratrice chiedere la flessibilità del periodo del congedo di maternità (1 mese prima e 4 mesi dopo il parto).

Le Lavoratrici che sono in periodo di gravidanza/puerperio/allattamento non possono essere adibite a lavori pericolosi, faticosi ed insalubri così come individuati dalla normativa di riferimento. Qualora ricorrano tali circostanze, la Lavoratrice deve essere allontanata dal rischio lavorativo, quindi assegnata ad un’altra mansione compatibile oppure, qualora non fosse possibile lo spostamento di mansione, deve essere interdetta dal lavoro.

L'interdizione viene disposta dal Servizio Ispezione della Ispettorato Territoriale del Lavoro, previa acquisizione della dichiarazione da parte del Datore di lavoro.

L'attuale norma di riferimento di tutela delle lavoratrici madri è costituita dal DLgs 26 marzo 2001 n. 151, "Testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità".

Il Capo II del D.Lgs. stabilisce le modalità operative al fine di garantire la tutela della sicurezza e della salute della lavoratrice durante il periodo di gravidanza e fino a 7 mesi di età del figlio, definendo altresì ruoli e competenze di 3 soggetti fondamentali: la Lavoratrice | il Datore di lavoro | il Servizio Ispettivo della Direzione Territoriale del Lavoro

Il documento presenta le linee guida relativamente agli aspetti di tutela della salute della lavoratrice madre e del nascituro. In esso vengono ripresi i riferimenti normativi in materia di tutela della lavoratrice ed illustrati i principali fattori di rischio per la salute della donna e del bambino presenti nei luoghi di lavoro.

Il documento rappresenta una utile guida per il datore di lavoro che deve adempiere agli obblighi di tutela nei confronti delle dipendenti in stato di gravidanza ed un valido mezzo di informazione per le lavoratrici che devono conoscere i propri diritti. Regione Veneto e il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali hanno stipulato.

Protocollo di intesa per la tutela della sicurezza e della salute delle lavoratrici madri

è vietato adibire le donne al lavoro, dalle ore 24 alle ore 6, dall'accertamento dello stato di gravidanza fino al compimento di un anno di età del bambino.

Non sono obbligati a prestare lavoro notturno:

  • la lavoratrice madre di un figlio di età inferiore a tre anni o, in alternativa, il lavoratore padre convivente con la stessa;
  • la lavoratrice o il lavoratore che sia l'unico genitore affidatario di un figlio convivente di età inferiore a dodici anni.

Ai sensi dell'articolo 5, comma 2, lettera c), della legge 9 dicembre 1977, n. 903, non sono altresì obbligati a prestare lavoro notturno la lavoratrice o il lavoratore che abbia a proprio carico un soggetto disabile ai sensi della legge 5 febbraio 1992, n. 104, e successive modificazioni.

Elenco dei lavori faticosi, pericolosi ed insalubri

Elenco non esauriente di agenti e condizioni di lavoro vietati

Elenco rischi di esposizione ad agenti fisici, chimici o biologici, processi o condizioni di lavoro

Questa check list può essere utilizzata dal datore di lavoro per valutare la compatibilità di ogni postazione di lavoro nella quale viene o potrebbe essere impiegata una lavoratrice, con lo stato di gravidanza o con il puerperio

Risorse

La lavoratrice madre

La lavoratrice madre

La figura della lavoratrice madre. Diritti e doveri.

Il datore di lavoro

Il datore di lavoro

Compiti e obblighi del datore di lavoro nei confronti della lavoratrice madre

Servizio Ispettivo della Direzione Territoriale del Lavoro

Servizio Ispettivo della Direzione Territoriale del Lavoro

Ruolo e funzioni del Servizio Ispettivo della Direzione Territoriale del Lavoro riguardo le lavoratrici madri

Lavoratrice in gravidanza in condizioni di lavoro a rischio

Lavoratrice in gravidanza in condizioni di lavoro a rischio

Compiti della lavoratrice e del datore di lavoro in caso di gravidanza in condizioni di lavoro a rischio

Lavoratrice in astensione obbligatoria post partum

Lavoratrice in astensione obbligatoria post partum

Compiti della lavoratrice e del datore di lavoro in caso di rientro al lavoro in condizioni di rischio per l'allattamento

Lavoratrice in condizioni di gravidanza a rischio

Lavoratrice in condizioni di gravidanza a rischio

Diritto all'astensione obbligatoria dal lavoro qualora si presentino gravi complicanze durante la gravidanza

Flessibilità del congedo di maternità

Flessibilità del congedo di maternità

Le lavoratrici che non sono impiegate in lavori pesanti o prericolosi possono usufruire della flessibilità del congedo di maternità

Distretti competenti per la gravidanza a rischio

Distretti competenti per la gravidanza a rischio

Elenco dei Distretti Socio Sanitari territorialmente competenti per la presentazione dell'istanza e del certificato attestante le condizioni di gravidanza a rischio

Contatti per Lavoratrici madri

Contatti per Lavoratrici madri

Ambulatorio di Medicina del Lavoro dello SPISAL. Ubicazione e riferimenti

Contenuti

I contenuti dell'argomento lavoratrici madri

Domande Frequenti

Tutte le risposte sul tema lavoratrici madri

Modulistica

modulistica lavoratrici madri

Video

Rassegna video lavoratrici madri

Manuali

Pubblicazioni sulle lavoratrici madri

Legislazione

Le leggi sulle lavoratrici madri

Potrebbe interessare

Sedi

Gli uffici ed i riferimenti per raggiungerci

Direttore

Informazioni sul Direttore dello SPISAL

Personale

Il personale che lavora presso lo SPISAL

Newsletter

Ricevi comodamente sulla tua email novità e informazioni dal mondo del lavoro veronese